Audi la tecnologia prossima ventura

AUDI  Sguardo al futuro: ricarica wireless e parcheggio automatico

Verona – Piccolo viaggio nel futuro con Audi, o meglio, nelle innovazioni che la Casa dei Quattro Anelli sta sviluppando. Alcuni progetti sono in fase di sviluppo preliminare, altri a un passo dalla produzione. Il primo di questi è l’Audi wireless charging. Un processo di ricarica all’avanguardia: semplice, senza contatto e del tutto automatico. Il principio dell’induzione qui adottato non è una novità assoluta: sullo stesso principio si basa anche il funzionamento degli spazzolini elettrici e dei piani di cottura ad induzione”, commenta Björn Elias, Responsabile del progetto. Quando una vettura elettrica dotata dello stesso sistema si porta sulla piastra installata a terra, il processo di ricarica inizia automaticamente. La piastra di ricarica fissa può essere installata a pavimento, per esempio nel garage di casa, nel sottosuolo o sul manto stradale. Pioggia, ghiaccio o neve non rischiano di danneggiarla. Il suo campo magnetico si genera soltanto quando una vettura si trova sopra di essa, non rappresentando quindi un pericolo per persone o animali. Capitolo parcheggio: Il sistema di ausilio al parcheggio, che in modelli come la A4 e la A6 offre assistenza al guidatore durante le operazioni di parcheggio e le manovre, è in produzione già da tempo. Attualmente, invece, Audi sta sviluppando nuove tecnologie per il parcheggio pilotato: se per esempio il conducente di sera vorrebbe andare al cinema, tramite un collegamento online presente nella vettura, mentre è in viaggio può interrogare il sistema di gestione parcheggi per sapere dove si trovino posti liberi per il parcheggio pilotato. Le risposte vengono visualizzate sullo schermo del sistema MMI; il conducente sceglie un parcheggio e il sistema di navigazione lo guida fino a destinazione. Giunto all’ingresso. il conducente si ferma, sullo schermo del sistema MMI seleziona i servizi opzionali desiderati, per esempio la carica automatica senza contatto del suo modello e-tron, scende dalla vettura, la chiude e tramite smartphone invia al sistema il comando di parcheggio. All’interno del parcheggio è installata una centralina di controllo centralizzata, che gestisce l’intera operazione di parcheggio pilotato. Per mezzo di una connessione WLAN, entra in contatto con la vettura al suo ingresso nel parcheggio e ne richiede i dati principali, per esempio modello e dimensioni. Quindi, il calcolatore elettronico individua il posto auto adatto più vicino e invia alla vettura una mappa schematizzata del percorso. Il dispositivo digitale controlla lo sterzo elettromeccanico della Audi, e fa sì che la vettura attraversi il parcheggio a una velocità compresa tra i 5 e 10 km/h. Qualora dovesse esserci il rischio di una collisione, la vettura Audi si ferma; lo stesso accade in caso si interrompa il contatto radio con il calcolatore centralizzato. Quando il conducente esce dal cinema, tramite smartphone può ordinare al computer del parcheggio di portare la vettura all’uscita, nel caso non avesse già fissato in precedenza un punto di prelievo. In ogni caso, la sua auto verrà portata fino all’uscita, e automaticamente verrà anche addebitato l’importo corrispondente da pagare.


0 Comments

Leave A Reply





Back To Top