great wall

Auto Cinesi Great Wall Voleex in vendita in Italia


voleex2E’ certamente un’anteprima, la Voleex C20R, la monovolume
compatta della Great Wall alla quale sono state aperte le porte
della grande muraglia verso il mercato Europeo.
Oltre ad essere la prima vettura Great Wall dedicata a
un’utenza allargata, la piccola C20R è anche la prima
monovolume compatta cinese a debuttare nel nostro
continente e lo fa con un modello costruito appositamente per
le esigenze di chi usa l’automobile tutti i giorni.
Una categoria quella delle monovolume compatte che negli
ultimi due anni ha affrontato la crisi con una dignità ben
superiore al resto del mercato.
Sono principalmente tre i fronti sui quali si muove questa
categoria: automobili a un prezzo contenuto, maneggevoli e
facili da guidare, che prediligano un allestimento il più
accessoriato possibile.
Tre prerogative che la C20R rispetta in pieno, offrendo ai propri
acquirenti un equipaggiamento di serie difficilmente
paragonabile con la sua categoria e una facilità d’uso e
versatilità intuibili ancor prima di salire a bordo, il tutto a un
prezzo di assoluto riferimento se confrontato con le sue rivali
dirette.
La prima cosa a colpire avvicinandosi alla C20R è la
piacevolezza delle linee fluide, dove il cofano, i gruppi ottici, il
paraurti anteriore e i parafanghi si armonizzano tra di loro
offrendo un senso di compattezza e dinamismo.
Compattezza e dinamismo rafforzati ancor più dalle bordature
nere dei passaruota, dall’inserimento nella parte bassa dei due
fari tondi delle luci diurne, abbinati con la bocca di
raffreddamento e con lo spoiler anteriore color alluminio, che
aggiungono quella punta in più di sportività.
Il fianco della Voleex è sobrio e ben proporzionato inserendosi
a tutto tondo nelle forme generali, slanciate dalle barre laterali
del tetto.
Spostandosi verso la parte posteriore le linee dolci e decise
della Voleex C20R proseguono dal portellone, dotato di un
ampio lunotto e capeggiato da un piccolo spoiler, fino al
paraurti messo piacevolmente in risalto dalla piccola slitta,
riprendente il motivo della parte anteriore, e dal terminale di
scarico sport.
Le misure della piccola cinese si allineano alla media delle
rivali per altezza e larghezza, rispettivamente di 1 metro e 60
per 1 e 73, mentre la lunghezza è stata appositamente

L’altezza sacrificata per permettere alla Voleex di infilarsi con facilità
anche nei parcheggi che richiedono le manovre più ostinate,
aiutati anche dai sensori di parcheggio di serie.
Una facilità di manovra messa in evidenza da un’ottima
visibilità interna, che dà al conducente un immediato feeling
con le dimensioni del proprio mezzo.
Dimensioni che fanno della C20R un’automobile nata per
sgusciare nel traffico cittadino, ma anche e soprattutto per le
strade più impervie, grazie alla notevole altezza da terra, 17
cm, molto al di sopra delle concorrenti.
L’altezza, infatti, è sicuramente un punto di forza, valorizzato
anche dall’assetto della Voleex, che sembra non risentirne e
che, anzi, in rollio e beccheggio risponde in modo preciso e
uniforme soprattutto sui fondi più sconnessi come i ciottolati
cittadini e gli sterrati di campagna e montagna.
Salendo a bordo si rimane subito colpiti dalla cura degli interni,
dalla qualità delle plastiche, solide e senza sbavature negli
accostamenti, fino ai tessuti con motivi sobri e piacevoli
difficilmente paragonabili agli standard asiatici.
I comandi, intuitivi ed essenziali, s’inseriscono bene con il resto
dell’abitacolo, dotato di vani portaoggetti e delle prese Aux e
USB che integrano l’ottimo impianto radio con comandi al
volante.
L’abitabilità anteriore permette di guidare muovendosi in tutta
comodità e nella consapevolezza di una sicurezza passiva di
assoluto rispetto, 6 Air Bag di cui 2 frontali, 2 laterali e 2 a
tendina.
Per i passeggeri posteriori lo spazio a disposizione non
sacrifica la seduta, che può essere convertita in piano di carico
variabile grazie ai sedili posteriori scorrevoli e sdoppiati (60/40).
Il cuore della Voleex C20R è un 1.500 cm3 benzina 4 cilindri 16
valvole a iniezione sequenziale multipoint, con emissioni Euro
5 da 97 CV e con una coppia massima di 132 Nm, disponibile
anche in versione Ecodual GPL, con un serbatoio da 54 litri
nominali e una carica effettiva di circa 43 litri, la più alta in
assoluto nella sua categoria.
Il motore, come del resto l’intera vettura, è interamente
progettato dal centro ricerca e sviluppo della Great Wall e
costruito nelle fabbriche del colosso cinese, ormai da tempo
caratterizzate da severissimi standard qualitativi, in linea con
quelli europei e statunitensi.


Great Wall Voleex C20R


GREAT WALL Compatta Voleex C20R al debutto a 11.400 euro

Roma – Non solo fuoristrada. Debutta tra gennaio e febbraio la compatta Great Wall Voleex C20R.

Si tratta di una monovolume lunga meno di 4 metri (3,89) ed alta 1,6 che, nella versione City, in Italia sarà commercializzata a partire da 11.400 euro. Sotto il cofano monta un motore 4 cilindri in linea a 16 valvole da 1.5 litri da 97 cavalli.

Oltre alla City, è disponibile anche l’allestimento Dignity: entrambe possono venire ordinate anche bifuel (benzina e gpl). Con questo lancio, il primo costruttore privato cinese intende ritagliarsi una nuova fetta di mercato anche in Europa. L’equipaggiamento è molto spartano ma, riferisca una nota, “denota un’assoluta trasparenza e onestà: a differenza di molte politiche commerciali quantomeno fumose Great Wall vanta un rapporto prezzo-allestimenti che potremmo definire ‘senza trucco-senza inganno’”.


La fabbrica di Auto cinesi in Bulgaria a Lovech della Great Wall


IN BULGARIA LA PRIMA FABBRICA DI AUTO CINESI

Siamo abituati a vedere la Cina sempre da lontano. Soprattutto per quanto riguarda l’auto dove in poco tempo e con una progressione senza precedenti è diventata il primo mercato del mondo con oltre 15 milioni di vetture vendute all’anno.
Ma se ce li ritrovassimo, improvvisamente, più vicini, i cinesi? Se le loro auto cominciassero a produrle e venderle a casa nostra? In fondo, il mercato di casa non potrà mica crescere all’infinito?
A ben vedere, quel momento si avvicina. Anzi è vicinissimo perché nei giorni scorsi, a Lovech, Bulgaria, è stata inaugurata una fabbrica di automobili cinesi, frutto di una joint venture tra la Great Wall Motor, la più grande impresa privata per la produzione di auto in Cina (sul mercato italiano dal 2006) e la Litex motors dell’imprenditore bulgaro Grisha Ganchev. Inizialmente lo stabilimento di Lovech produrrà l’utilitaria Voleex C10, il Suv Hover H5 e il pick up Steed, destinati al mercato europeo, compresa l’Italia. L’investimento è stato di 97 milioni di euro che nei prossimi anni salirà a 300. La capacità produttiva è per ora di 4 mila vetture l’anno, poi si vedrà. È un piccolo passo ma anche una nuova strategia da seguire da vicino: non più solo marchi, dunque ma d’ora in poi anche fabbriche.

da repubblica.it


Great Wall Steed 5


GREAT WALL  Nuovo Steed 5. Da luglio a 17.700 euro

Legnano – Steed 5 2.000 TDI è il nuovo modello Great Wall. Un pick up in consegna da fine luglio e per il quale sono già in corso le prenotazioni presso i concessionari ufficiali. Le prime unità arriveranno in Italia dopo il 15 luglio. Great Wall Steed 5 affianca e non sostituisce le proposte Ecodual benzina e GPL di Steed e Steed SC; si presenta con un moderno restyling del frontale; è dotato del propulsore GW4D20, un 2000 diesel TDI di progetto proprietario Great Wall, prima azienda cinese ad avere sviluppato per intero un motore Diesel, in collaborazione con aziende internazionali leader in tecnologie come ad esempio la realizzazione dell’iniezione multipla a controllo elettronico e turbina a geometria variabile; offre un nuovo cambio a 6 rapporti + retromarcia. Steed viene proposto per tutto il 2011 con un listino particolare, studiato per rinforzare ulteriormente il lancio di questo modello: l’accesso alla gamma è rappresentato dal Diesel Luxury 4×4 a 17.700 euro. 19.950 euro è invece il prezzo del Diesel Super Luxury 4×4.

 


Great Wall cinque nuove vetture al salone di Shanghai


Great Wall gioca in casa e, al Salone dell’Auto di Shanghai, scende in campo con tutte le proprie forze. Alla rassegna internazionale che si apre oggi, Great Wall Motors espone una gamma davvero completa di prodotti e motorizzazioni di ogni tipo, incluse quelle ibride e quelle elettriche. Oltre 300 dealers da più di 70 paesi del mondo, tra cui Australia, Nuova Zelanda, Russia, Italia, Sud Africa e paesi del Sud America, incontreranno il management della Azienda per scoprire insieme a loro le numerose novità di prodotto e per pianificare le operazioni di marketing e commerciali dei prossimi anni. Nello stand di oltre 2000 mq., il più grande di sempre per Great Wall Motors, verrà esposta tutta la gamma con oltre 20 modelli diversi, raggruppati nelle tre categorie denominate rispettivamente: Haval Suv ( comprende tutti i suv di GWM, dai più cittadini ai più fuoristradistici; in Italia l’Haval H5 è importato come Hover 5); Wingle Pick Up (comprende tutta la famiglia dei pick up GWM. Quello che in Cina e in altri paesi viene commercializzato come Wingle, dando il nome a questa famiglia di prodotti GWM, in Italia è noto come Steed, attualmente in versione Ecodual benzina e gpl e prossimamente affiancato dallo Steed 5 con motore 2000 TDI e nuovo styling nel frontale); Voolex (comprende la gamma delle berline a 2 e 3 volumi). Per i motori, benzina, diesel, ibridi e elettrici, alcuni dei quali sviluppati su progetti proprietari di GWM, vengono adottate le migliori tecnologie relative a sovralimentazione, iniezione diretta e fasatura variabile di tipo VVT, su cilindrate comprese tra 1 e 2 lt., oltre a cambi automatici e CVT. Nella Gallery che trovate qua sotto, nell’ordine. Vengono presentati poi 5 nuovi modelli, che verranno lanciati progressivamente entro l’anno, in vari paesi: Haval H6, Haval M4, 2011 Voolex C 30, Voolex C 50 e Voolex C20R. Nella Gallery che segue: Haval H6, Haval IF, Haval M4, Voleex C20R, Voleex C20R EV, Voleex C50, Wingle CL.


Great Wall Voleex


Voleex, utilitaria da meno di 10.000 euro

Brescia – Importanti novità firmate Great Wall al prossimo Motor Show di Bologna. La prima a venire annunciata come Anteprima Europea è la nuova city car Great Wall Voleex, in precedenza già ipotizzata dalla casa madre con il nome di progetto Phenom. Great Wall Voleex si inquadra nel terzo settore automobilistico sviluppato da Great Wall per i veicoli destinati all’esportazione in oltre 100 paesi nel mondo, destinata inizialmente all’Italia e in prospettiva anche ad altri mercati Europei. Questo settore è dunque quello delle berline a due e tre volumi, che segue quelli iniziali dei pick up e dei suv/crossover. Gli ulteriori progetti e modelli di berline sono stati esposti al salone di Pechino 2010. Voleex è stata progettata per rispondere da subito a tutti i requisiti omologativi e funzionali tipici dei mercati internazionali in termini di sicurezza, comodità, praticità e, naturalmente, di caratteristiche del sistema motopropulsore, già a norme Euro 5. Per quanto riguarda gli interni, sono stati studiati per il migliorsfruttamento degli spazi, omologati per 5 posti. I sedili posteriori sono sdoppiati e anche scorrevoli separatamente; consentono poi diverse posizioni indipendenti per lo schienale e sono completamente abbattibili per la massima capacità e praticità di carico, che arriva sino a 1.100 litri. I motori sono due benzina Euro 5, di progetto e di proprietà industriale di Great Wall. Si tratta del GW4G15 e GW4G13, rispettivamente da 1,5 litri (104CV) e 1,3 litri (92 CV), entrambi con configurazione 4 cilindri in linea a 16 valvole con doppio albero a camme, realizzati nel nuovo stabilimento di Baoding, a sud ovest di Beijing, dove ha sede Great Wall. In Italia entrambe le motorizzazioni saranno proposte sia nella versione benzina sia nella versione Ecodual a doppia alimentazione, benzina/GPL, come per gli altri modelli in gamma. Per la trasmissione, sempre di progettazione e produzione Great Wall, sono previsti sia un cambio manuale a 5 rapporti sia un cambio automatico ECVT 6 marce a variazione elettronica continua. Curata la sicurezza, sia attiva che passiva: la carrozzeria è realizzata con una completa struttura in metallo, adotta un tipo di piastre saldate che rendono estremamente resistenti le componenti strutturali e in particolare i montanti. Questa è poi associata all’ utilizzo di barre antintrusione che rendono l’abitacolo una struttura in grado di proteggere con sicurezza ed efficacia tutti i passeggeri in caso di collisioni. ABS, EBD, ESP e 6 airbag, completano l’equipaggiamento di serie per la sicurezza attiva e passiva. La commercializzazione inizierà a partire dalla primavera 2011. I listini definitivi saranno diffusi in seguito, con una fascia di prezzo contenuta, che partirà al di sotto dei 10.000 Euro.

comunicato stampa


1 of 212
Back To Top