peugeot

Curiosamente la Opel userà le piattaforme modulari della Peugeot


GM - PSA Peugeot Citroën Announce Global Strategic AllianceAuto, piattaforma modulare PSA scelta anche da GM per Opel
Come Peugeot 3008, futura Zafira costruita su elementi francesi

ROMA – La nuova piattaforma modulare EMP2, presentata nei giorni scorsi da PSA Peugeot Citroen, e’ stata scelta anche da GM per le future monovolume di Opel. I dettagli del piano di cooperazione strategica tra i due gruppi, relativi ai nuovi prodotti dei marchi Opel, Peugeot e Citroen, sono stati diffusi oggi in una conferenza stampa a Bruxelles dal vice presidente di General Motors Steve Girsky e dal presidente di PSA Peugeot Citroen Philippe Varin. In particolare la piattaforma francese verra’ utilizzata da Opel per il modello che rimpiazzera’ la Zafira e da Peugeot per l’erede dell’attuale 3008. Ciascun costruttore disegnera’ il proprio modello su questi elementi meccanici e strutturali comuni. La seconda parte del progetto di cooperazione precisato oggi e’ invece relativa ad una monovolume di segmento B, destinata rispettivamente a prendere il posto della Opel Meriva e della Citroen C3. Questi modelli sfrutteranno la piattaforma PSA denominata PF1, ma saranno sviluppati da GM. Cio’ significa – ha precisato il direttore dei programmi PSA Jean-Christophe Quemard – che la progettazione e la realizzazione delle due auto sara’ completamente affidata a Opel, ma con precise indicazioni per differenziarle in base allo stile della marca.
Nei programmi comuni tra PSA e GM c’e’ anche un’innovativa piattaforma di segmento B – destinata a modelli a basse emissioni di nuova generazione Opel e Peugeot Citroen per l’Europa e altri mercati – che sara’ sviluppata congiuntamente dai due Gruppi. GM e PSA Peugeot Citroen hanno anche confermato la loro intenzione di sviluppare nuovi progetti globali, cosi’ da ottenere ulteriori vantaggi. A questo riguardo una nota congiunta afferma che ”si stanno esplorando opportunita’ in mercati emergenti, comprese l’America Latina e la Russia che rappresentano regioni prioritarie per entrambi i Gruppi”. Oltre ad aver dettagliato quella che sara’ la collaborazione su fronte degli acquisti in comune, i due Gruppi hanno annunciato di proporsi lo sviluppo congiunto di una nuova generazione di piccoli motori 3 cilindri ad alta efficienza, derivati dalla famiglia dei piccolo benzina EB di PSA.

da ansa.it


Peugeot Partner in Italia


Peugeot-PartnerPEUGEOT  In Italia Partner elettrico nella verisone L1 (438 cm)

Milano – Il debutto è previsto nel corso del secondo trimestre dell’anno. È quello della versione 100% elettrica di Peugeot Partner che allarga così l’offerta della Casa del leone per i professionisti.

Il modello è basato sulla versione a propulsione termica, sottoposta a restyling meno di un anno fa. Peugeot Partner a zero emissioni è alimentato da un motore elettrico da 67 cavalli con una doppia di 200 Nm abbinato ad un riduttore monorapporto. Le batterie sono agli ioni di litio ad alta densità energetica, con una capacità di 22,5 kW/h collocate in modo non alterare né le caratteristiche stradali né le dimensioni utili dello spazio di carico. L’autonomia dichiarata (ancora in corso di omologazione) è di 170 chilometri.

Peugeot Partner Elettrico ha due modi di ricarica: una normale (fino a 16A) in 6 – 9 ore ed una, in opzione, rapida (fino a 125A) che permette di recuperare l’80% delle capacità della batteria in 30 minuti. Tra gli equipaggiamenti, Partner elettrico vanta un sistema di eco-guida che aiuta chi sta al volante ad adottare una guida economica, un duplice sistema di recupero dell’energia ed il controllo elettronico di stabilità (ESP) di serie, abbinato all’Hill Holder.

Il commerciale elettrico di Peugeot sarà disponibile in Italia nella sola versione L1 da 4,38 metri di lunghezza con un volume utile di 3,3 metri cubi. Con il sedile Plan Facile può accogliere fino a 3 persone nei posti anteriori e permette anche di aumentare il volume utile. Al momento del lancio, Peugeot proporrà un’offerta che includerà la batteria (acquistata o noleggiata), la garanzia specifica in termini di durata e di chilometraggio per la batteria e la catena di trazione, l’assistenza ed il montaggio facilitato delle infrastrutture di carico.


Peugeot Rcz Arlen Ness


Peugeot Rcz Arlen Ness 01PEUGEOT  RCZ griffata da Arlen Ness al “Motor Bike” di Verona

Verona – Esemplare unico per un abbinamento altrettanto unico. Arlen Ness, ovvero il californiano “king of the chopper” (oggi una multinazionale che opera in 58 paesi), ha interpretato a modo suo una Peugeot RCZ esposta da oggi al Motor Bike Expo di Verona, il salone internazionale riservato alle moto ed alla loro preparazione che apre i battenti alle 9 (domani e domenica gli orari sono 9-19: il biglietto d’ingresso costa 16 euro).

Arlen Ness è considerato l’inventore dell’industria delle moto personalizzate. Il taglio squisitamente motociclistico di Ness è evidente nella colorazione di Peugeot RCZ, arancione opaca e nera, nell’utilizzo di vero cuoio con cuciture a vista arancioni per i due retrovisori esterni, per le strisce stile Nascar su cofano e tetto e per gli interni della vettura. Ancora più esclusivo è il terminale di scarico, un pezzo realizzato in esclusiva per Peugeot da Termignoni.

Il motore 1.6 THP rivisitato da Peugeot con la milanese Motorquality (200 cavalli) è abbinato all’impianto frenante Brembo, anche questo realizzato appositamente. L’assetto è stato sviluppato dalla Andreani Group, utilizzando i nuovi ammortizzatori della linea Road & Track di Ohlins.


Peugeot 208 forte incremento di vendite in Europa


peugeot_208_grande_sfida_Sharapova_Ivanovic Top Ten d’Europa: exploit di Peugeot 208
Non c’è alcun modello italiano fra i 10 più venduti del 2012 in Europa. In cima alla Top Ten redatta da Jato c’è sempre Volkswagen Golf con 431.742 unità consegnate l’anno scorso, in calo dell’11,1% (-31,7% in dicembre).

Tutti i modelli più gettonati accusano flessioni a due cifre, con una sola eccezione, Nissan Qashqai, ottava, che cede appena lo 0,3% a poco meno di 208 mila unità. Opel/Vauxhall Astra, al contrario, è quella che ha perso più clienti, -20,1%, anche se Vw Polo è poco dietro (-19,8%).

In dicembre, Jato registra l’exploit di Peugeot 208, venduta in 19.407 esemplari, seconda dietro a Golf, ma davanti alla nuova Renault Clio. Per Peugeot 208 si tratta di un bel risultato: quasi il 16% rispetto a 207 nel paragone con lo stesso mese del 2011. Notevole anche il gradimento ottenuto da Bmw Serie 3, che guadagna il 20,9% in un mese (e l’8,4% nell’intero anno).


La Francia chiede di poter finanziare il gruppo Peugeot Citroen con 7 miliardi di Euro


PSA_Peugeot_Citroen_motoriFrancia chiede aiuto alle UE
per il Gruppo Peugeot-Citroen

Lo rivela il giornale Les Echos secondo il quale l’Antitrust di Bruxelles sta esaminando i 7 miliardi di euro di prestiti garantiti dallo stato e sta valutando se considerarli come una ristrutturazione

Il governo francese ha ufficialmente chiesto alla commissione Ue l’approvazione per il piano di salvataggio della compagnia automobilistica PSA Peugeot Citroen.

Lo rivela il giornale Les Echos secondo il quale l’Antitrust di Bruxelles sta esaminando i 7 miliardi di euro di prestiti garantiti dallo stato e sta valutando se considerarli come una ristrutturazione. L’Antitrust darà la sua risposta entro due mesi.

da repubblica.it


Hollande vuole che la Peugeot si compri la Opel ?


Peugeot 2008 Concept 08PSA  Secondo Le Monde pressioni governo per acquisizione di Opel

Paris (Francia) – Secondo il quotidiano Le Monde, il gruppo PSA Peugeot Citroën starebbe subendo pressioni da parte dell’esecutivo francese per l’acquisizione dei concorrenti in difficoltà. Ad esempio la controllata europea di General Motors, la tedesca Opel.

L’obiettivo sarebbe quello di formare un gruppo continentale in grado di contrastare la supremazia di Volkswagen, che entro il 2018 punta a scavalcare Toyota in testa alla classifica dei costruttori planetari. Per il momento il colosso di Wolfsburg è secondo. PSA Germania non ha voluto commentare la notizia, Opel ha respinto l’ipotesi, mentre lo stesso gruppo transalpino avrebbe lasciato intendere che è in corso alcun ulteriore progetto di ristrutturazione.


4 of 3212345678910
Back To Top