Categoria: tecnologia

Gran Bretagna bando per le auto senza pilota 10 milioni di sterline di fondi pubblici,

Google Car auto senza pilota 05UK, semaforo verde per l’auto senza pilota

Le macchine senza autista si preparano a battere le strade del Regno Unito, a partire da gennaio 2015. E all’orizzonte c’è anche un progetto europeo (che parla anche italiano)
Roma – Il Regno Unito ha deciso di permettere la circolazione delle auto senza pilota sulle strade a partire da gennaio 2015. Si tratta di un progetto da 10 milioni di sterline di fondi pubblici, che cerca il supporto di enti di ricerca ed imprese private.

Teatro dell’esperimento saranno tre città ancora da selezionare per condurre test della durata compresa tra i 18 ed i 36 mesi.

Accanto a questa prova sul campo, poi, il governo intende lanciare una revisione dell’attuale codice stradale per capire dove e come intervenire per ricomprendere la fattispecie delle auto senza pilota (e per il momento per la loro sperimentazione), sia nel senso di tecnologie in grado di assistere i guidatori in specifiche manovre, sia come sistemi completamente autonomi.
Mentre negli Stati Uniti un sondaggio mostra che i consumatori sarebbero pronti a considerare l’acquisto di auto con sistema automatici di guida, entrerà nel vivo anche un progetto di ricerca dedicato ad un sistema di guida per le auto senza pilota finanziato con fondi strutturali europei: si chiama V-Charge, e riguarda in particolare un sistema per il parcheggio ed la ricarica automatica dei veicoli elettrici.

La prima sperimentazione sarà condotta all’aeroporto di Stoccarda e ad occuparsi di questo progetto multimilionario vi sono anche italiani: insieme, ai gruppi di ricerca dell’Istituto di Tecnologia di Zurigo (ETH), delle università di Braunschweig, Oxford e di Bosch e Volkswagen AG, anche l’Università di Parma.

Claudio Tamburrino  da punto-informatico.it

Scritto da Commenti disabilitati su Gran Bretagna bando per le auto senza pilota 10 milioni di sterline di fondi pubblici, Scritto in tecnologia

Ultra-Ever Dry la tecnologia Nissan la vernice che non ha bisogno di essere lavata

la vernice che non ha bisogno di essere lavata 2Dopo la tinta che si “rigenera” dopo i graffi, Nissan sperimenta la vernice che non ha bisogno di essere lavata. Che risulta cioè “repellente a fango, pioggia e allo sporco che quotidianamente si deposita sulle vetture”. La tecnologica copertura è in fase di test e, spiega il costruttore in una nota, è “realizzata per resistere anche alle sostanze oleose”. Le prime prove che gli ingegneri del Nissan Technical Center Europe hanno deciso di effettuare sono su Nissan Note. Che, in caso di debutto, diventerebbe , “la prima vettura al mondo con funzione autopulente”.

La nanotecnologia che evita il lavaggio è chiamata Ultra-Ever Dry e crea uno strato protettivo di aria tra vernice e ambiente che impedisce all’acqua ed agli schizzi di stagnare sulla carrozzeria. Non ci esistono piano per un’applicazione della tecnologia alla produzione di serie, ma Nissan intende valutarne l’offerta come accessorio aftermarket.

Scritto da Commenti disabilitati su Ultra-Ever Dry la tecnologia Nissan la vernice che non ha bisogno di essere lavata Scritto in nissan, tecnologia

Microsoft Windows in the Car

Windows in the Car 04Windows in the Car, Microsoft entra in auto

Arriva la risposta di Microsoft a Carplay di Apple: Windows entra in auto attraverso il progetto “Windows in the car”, e di fatto si tratta di un’applicazione analoga a quella della mela: trasferire le funzionalità principali di Windows Phone sul display della vettura, che diventa a tutti gli effetti una connected car: navigazione satellitare quindi ma anche intrattenimento e social network.

Scritto da Commenti disabilitati su Microsoft Windows in the Car Scritto in tecnologia