Gp Barcellona vince Maldonado secondo Alonso e terzo Raikkonen

Spagna, la prima volta di Maldonado
Alonso beffato in casa: è secondo

La Williams del venezuelano Pastor Maldonado
Il venezuelano sponsorizzato da Chavez centra il primo successo.
Massa solo 15°. Fernando in testa al Mondiale con Vettel:
«Passi avanti della F2012»

Pastor Maldonado fa suonare per la prima volta l’inno venezuelano e rovina la festa di Fernando Alonso. Il pilota della Williams trionfa nel Gp di Spagna davanti alla Ferrari dell’asturiano e centra il primo, sorprendente successo della carriera. Il 27enne di Maracay, alla seconda stagione nel circus, regala al Venezuela un sorriso inatteso con una prova da veterano: non perde la testa quando cede la prima posizione al via, si riprende la leadership dopo il secondo pit-stop e non molla l’osso fino alla bandiera a scacchi. La Williams torna a splendere con la 114ª vittoria della propria storia e riconquista il gradino più alto del podio a 8 anni dall’ultimo acuto. Alonso si consola con il primato nella classifica iridata con 61 punti e in compagnia con Sebastian Vettel, sesto con la Red Bull.

Il Mondiale, con 5 diversi vincitori in 5 gare, si conferma all’insegna dell’equilibrio: i big steccano in Catalogna e anche la Lotus, al terzo e al quarto posto con Kimi Raikkonen e Romain Grosjean, può pensare di recitare un ruolo di protagonista in una stagione lunghissima. Lewis Hamilton e Jenson Button si accontentano delle briciole con la McLaren. Felipe Massa, con l’altra Ferrari, colleziona l’ennesima giornata storta: 15° posto, zero punti. Il Cavallino, mai come quest’anno, ha il volto di un solo pilota. Alonso parte in maniera impeccabile e strappa la prima posizione a Maldonado, che rimane incollato alla Ferrari. Il vantaggio dell’asturiano aumenta dopo il primo pit-stop e arriva a 3″: la Williams sembra l’unica avversaria per il leader, visto che le Lotus di Raikkonen e Grosjean sono lontane. Gli altri big, invece, sono addirittura lontanissimi.

È merito di Maldonado, quindi, se la gara resta più “viva” che mai: l’outsider rosicchia qualcosa in ogni tornata e si porta a circa 1 secondo. Il forcing del 27enne sudamericano viene premiato: il secondo pit-stop lancia la Williams al comando, addirittura con un vantaggio di quasi 7 secondi sulla Ferrari. Il momento nero del Cavallino viene completato dal drive through comminato alla rossa di Massa, punito come Sebastian Vettel per manovre irregolari in regime di bandiere gialle. Alonso si rimbocca le maniche e prova ad inseguire il nuovo leader. La missione non è impossibile e, infatti, la F2012 riduce il distacco: dopo 40 giri, a 26 dalla bandiera a scacchi, la rossa è a circa 4 secondi. Maldonado si ferma nella 42ª tornata per il terzo e ultimo pit-stop. Alonso lo imita poco dopo e, quando torna in pista, la situazione è invariata: Williams davanti, Ferrari a 4 secondi scarsi.

La rincorsa della rossa è rallentata dalla Lotus di Raikkonen, che per un paio di giri frena la F2012. Dal 48° passaggio, però, l’asturiano ha la strada libera e può andare a caccia della vittoria. Maldonado stringe i denti e non concede nulla: Alonso non è mai nella condizione di sferrare un vero attacco e, a 5 giri dalla fine, alza bandiera bianca. Il secondo posto non è il massimo ma può bastare. Tra due settimane appuntamento a Montecarlo per il Gp di Monaco.

Alonso: “Grandi passi avanti”
Fernando Alonso vede il bicchiere mezzo pieno dopo la bandiera a scacchi: «Il secondo posto è fantastico, abbiamo fatto un passo avanti per quanto riguarda il Mondiale. La partenza è stata fantastica, ero all’interno e sono riuscito ad andare in testa», dice Alonso, ripensando alle fasi iniziali della corsa. «Non sono stato troppo fortunato, anche perchè una Marussia mi ha rallentato. Non tutti sempre rispettano le regole, forse questo episodio ha compromesso in parte la mia gara», dice l’asturiano.

da lastampa.it

POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO
1.  Maldonado     Williams-Renault           1h39:09.145
2.  Alonso        Ferrari                    +     3.195
3.  Raikkonen     Lotus-Renault              +     3.884
4.  Grosjean      Lotus-Renault              +    14.799
5.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:14.641
6.  Vettel        Red Bull-Renault           +  1:17.576
7.  Rosberg       Mercedes                   +  1:27.919
8.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +  1:28.100
9.  Button        McLaren-Mercedes           +  1:25.200
10.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +     1 lap
11.  Webber        Red Bull-Renault           +     1 lap
12.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
13.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
14.  Di Resta      Force India-Mercedes       +     1 lap
15.  Massa         Ferrari                    +     1 lap
16.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
17.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Glock         Marussia-Cosworth          +    2 laps
19.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +    3 laps

Giro più veloce: Grosjean, 1:26.250

Non classificati
PILOTA        TEAM                      AL GIRO
Perez         Sauber-Ferrari               38
Pic           Marussia-Cosworth            36
Karthikeyan   HRT-Cosworth                 23
Senna         Williams-Renault             13
Schumacher    Mercedes                     13

CLASSIFICHE MONDIALI
PILOTI                       COSTRUTTORI
1.  Vettel        61        1.  Red Bull-Renault          109
2.  Alonso        61        2.  McLaren-Mercedes           98
3.  Hamilton      53        3.  Lotus-Renault              84
4.  Raikkonen     49        4.  Ferrari                    63
5.  Webber        48        5.  Williams-Renault           43
6.  Button        45        6.  Mercedes                   43
7.  Rosberg       41        7.  Sauber-Ferrari             41
8.  Grosjean      35        8.  Force India-Mercedes       18
9.  Maldonado     29        9.  Toro Rosso-Ferrari          6
10.  Perez         22
11.  Kobayashi     19
12.  Di Resta      15
13.  Senna         14
14.  Vergne         4
15.  Hulkenberg     3
16.  Schumacher     2
17.  Massa          2
18.  Ricciardo      2


0 Comments

Leave A Reply





Back To Top