La Daihatsu se ne va dall’Europa

Addio alla Daihatsu Fuori dall’Europa
Fra tre anni la casa giapponese non venderà più sul vecchio continente, decisione clamorosa per ridurre i costi

Nuova vittima della crisi: la Daihatsu che ha appena deciso di abbandonare il mercato europeo per ridurre i costi. L’addio ufficiale ci sarà nel gennaio del 2013 ma ovviamente è già cominciato il conto alla rovescia. I motivi, purtroppo, sono i soliti. Ossia difficoltà nelle vendite, profitti in calo per via dello yen sempre più forte e l’aumento dei costi di sviluppo di veicoli che soddisfano le severe regolamentazioni europee sulle emissioni di anidride carbonica.

Nel 2007 Daihatsu ha venduto circa 58.600 veicoli in Europa, mentre le consegne di quest’anno sono scese a 19.300 vetture. Attualmente le auto Daihatsu sono vendute solo in alcuni paesi dell’Europa occidentale. Non ci sono importatori o concessionari della marca nell’Europa orientale.

La notizia dell’addio al mercato europeo è arrivaya ai 1000 concessionari europei Daihatsu in occasione dei dealer meeting nei vari paesi e non è stata accolta bene, ma non sono escluse manovre di “compensazione” da parte della Toyota, di cui Daihatsu fa parte. In ogni caso va detto che in Giappone le vendite Daihatsu vanno piuttosto bene visto che nell’anno fiscale che termina a marzo l’azienda prevede una crescita dell’8% di utile netto, a 44 miliardi di yen (531 milioni dollari).

da repubblica.it


0 Comments

Leave A Reply





Back To Top