Nuova Mini 2014

Nuova Mini 2014 02MINI/ Grande piccola: nuova Mini più lunga di 10 cm e larga di 5

Oxford (Regno Unito) – Poche ore fa, alle 16 di lunedì per la precisione, nello storico stabilimento britannico di Oxford dove nacque la prima Mini nel 1959, è stata presentata l’attesissima terza generazione della piccola anglo/tedesca di tendenza. La data coincide con il 107° anniversario della nascita di Alec Issigonis, il geniale progettista del modello originale. La nuova Mini strizza l’occhio al passato ma i suoi contenuti sono decisamente moderni.

Inizierà ad essere commercializzata il 15 marzo 2014, e i prezzi della gamma iniziale, che successivamente si arricchirà di versioni meno costose, partono da 20.700 euro. Esteticamente non è molto diversa dal modello che va a sostituire mentre le modifiche sotto la pelle sono davvero tante. Grazie alle dimensioni esterne maggiorate – è 10 centimetri più lunga e 5 più larga – l’abitacolo è più spazioso e accogliente per i passeggeri posteriori, che ora possono beneficiare anche di uno schienale più inclinato. Il bagagliaio è cresciuto da 160 a 211 litri. 
La plancia, completamente rivista, spiazza un po’ i clienti delle vecchie Mini: il tachimetro, infatti, non è più al centro della console – dove ora si trova un display multifunzione – ma davanti al conducente, sopra il piantone dello sterzo, mentre per accendere il motore, al posto della chiave, c’è una levetta rossa posizionata sotto i comandi del climatizzatore.

Il piacere di guida – da sempre punto di forza delle Mini – dovrebbe risultare ulteriormente migliorato: merito del sistema Mini Driving Mode, che permette di variare la taratura degli ammortizzatori con una manopola inserita alla base del cambio, e di propulsori completamente nuovi, potenti e efficienti. La gamma al lancio comprenderà due versioni a benzina e una a gasolio: Cooper (1.500 a tre cilindri da 136 cavalli, 210 km/h di velocità massima e 7,8 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h), Cooper S (2.000 a quattro cilindri da 192 cavalli, 235 km/h e “0-100” in 6,7 secondi) e Cooper D (1.500 tre cilindri turbodiesel, 205 km/h e 9,2 secondi sullo “0-100”, 3,5 l/100 km il valore di consumo dichiarato).

Il listino degli optional si è arricchito di tante novità: le luci anteriori, posteriori e interne a LED, l’head-up display, l’avviso di rischio di tamponamento, il sistema che accende e spegne automaticamente i fari per non abbagliare chi procede nella carreggiata opposta, il riconoscimento della segnaletica stradale e la telecamera posteriore per la retromarcia.


0 Comments

Leave A Reply





Back To Top