Tesla immagine si ma i conti non tornano

Tesla, il difficile business dell’elettrica
Perdite in aumento, ma la società americana attende la nuova berlina Model S e prevede utili già nel 2013

In California la Tesla, che produce auto elettriche, va forte. Almeno di immagine, fra gli imprenditori della Silicon Valley e il jet set di Hollywood. Ma sul piano finanziario qualche problemino c’è: nel terzo trimestre le perdite sono raddoppiare passando dai 34,9 milioni di dollari del periodo gennaio-settembre 2010 ai 65,1 milioni di dollari dello stesso periodo di quest’anno.
NUOVI MODELLI IN ARRIVO- Ma le difficoltà potrebbe essere soltanto passeggere, la società , infatti, annuncia di aver venduto tutta la produzione della berlina Model S, che verrà commercializzata dalla metà del 2012 e costerà fra i 50 e i 60 mila dollari; dunque quasi la metà della roadster. Sarà prodotta negli Usa in una fabbrica ex Toyota che la Tesla ha acquistato grazie ai contributi concessi dalla Casa Bianca. Per questo Elon Musk, numero uno della casa americana, è convinto di raggiungere l’utile già nel 2013. Inoltre, per il futuro si prevede una collaborazione industriale con il gruppo Daimler (le due società già lavorano insieme sul fronte delle batterie) per la fornitura di componenti per un modello elettrico. Un accordo che va a sommarsi ad altri già in vigore con altri produttori, fra i quali Toyota che detiene una parte del capitale azionario di Tesla.
da corriere.it


0 Comments

Leave A Reply





Back To Top