Test al Mugello terza giornata Grosjean batte Vettel ed Alonso

F1, GROSJEAN RE AI TEST DEL MUGELLO
Battuto Vettel, Alonso sbatte: è terzo

Come mercoledì, è stato Romain Grosjean il più veloce nella terza e conclusiva giornata dei test di F1 al Mugello. Il francese della Lotus ha girato con il tempo di 1’21″035, precedendo la Red Bull di Sebastian Vettel, secondo in 1’21″256, e la Ferrari di Fernando Alonso, terzo in 1’21″363. In mattinata lo spagnolo è stato protagonista di un’uscita di pista al “Correntaio”, che ha costretto i meccanici di Maranello a una lungo stop per le riparazioni.

Quarto Daniel Ricciardo su Toro Rosso (1’21″604), quinto Sergio Perez con la Sauber (1’22″229). Solamente ottavo posto, invece, per Nico Rosberg. Il finlandese della Mercedes ha percorso ben 129 giri, ma non è andato oltre il tempo di 1’22″579.

Alonso ha compiuto in totale 98 giri, solo 29 dei quali al mattino perché i danni provocati hanno necessitato di oltre due ore per essere riparati. In particolare, ala e angolo anteriore sinistro sono le parti danneggiate. Il programma della giornata del Cavallino era incentrato sulla sperimentazione di alcune nuove soluzioni aerodinamiche introdotte sulla F2012 e sullo studio del comportamento degli pneumatici Pirelli.

Non esiste il motore magico, non esiste la configurazione magica – ha commentato Alonso a fine prove – . Barcellona è il primo step che faremo, forse sarà uno “steppino”. Cerchiamo di fare un passo avanti, ma non pensiamo che si possa risolvere tutto in un Gran Premio solo. Sono molto soddisfatto e ho una sensazione buona dai test fatti al Mugello, più che altro perché sulla macchina non si è rotto nulla, non ho avuto segni negativi dai pezzi introdotti sulla vettura. Novità? Due o tre pezzi importanti, montati sulla macchina. Abbiamo provato pochissime cose”.
Non solo la Ferrari, comunque, ha avuto problemi. Ci sono stati anche due principi di incendio, in momenti diversi, sulla Sauber di Sergio Perez a “surriscaldare” l’ambiente al Mugello. In entrambi i casi il fumo sprigionatosi sui fianchi della vettura è stato spento rapidamente e non ci sono state conseguenze. Le prove del team svizzero, che monta motori Ferrari, sono proseguite. La causa degli inconvenienti sarebbe da attribuire al surriscaldamento della vernice sulle fiancate esterne provocato nelle vicinanze degli scarichi.

Fuori dalla pista, intanto, questa “tre giorni” di test è stata un grande successo. Nonostante le avverse condizioni meteorologiche dell’1 maggio, infatti, gli organizzatori hanno registrato presenze complessive di 30.000 spettatori, con una punta di 15.000 nella giornata d’apertura.

I tempi della terza giornata dei test al Mugello:
1. Romain Grosjean (Lotus) 1:21.035, 66 giri
2. Sebastian Vettel (Red Bull) 1:21.267, 106 giri
3. Fernando Alonso (Ferrari) 1:21.363, 98 giri
4. Daniel Ricciardo (Toro Rosso) 1:21.604, 117 giri
5. Sergio Perez (Sauber) 1:22.229, 118 giri
6. Nico Hulkenberg (Force India) 1:22.325, 55 giri
7. Pastor Maldonado (Williams) 1:22.497, 63 giri
8. Nico Rosberg (Mercedes) 1:22.579, 129 giri
9. Oliver Turvey (McLaren) 1:22.662, 99 giri
10. Paul di Resta (Force India) 1:23.002, 34 giri
11. Heikki Kovalainen (Caterham) 1:23.169, 139 giri
12. Timo Glock (Marussia) 1:23.466, 110 giri


0 Comments

Leave A Reply





Back To Top